Seleziona una pagina

intamb1

 

Il servizio è svolto non soltanto sul territorio comunale di Borgo San Lorenzo, ma anche per chiamate che richiedono l’intervento su altre zone del Mugello.

 

Si tratta quindi di essere pronti 24 h su 24 e di mettere a disposizione equipaggi estremamente qualificati in grado di svolgere servizio in emergenza.

 

Questo significa che, oltre all’autista, dipendente o volontario, con l’obbligo di possedere il diploma di soccorritore di livello avanzato, l’equipaggio deve essere costituito da almeno un altro volontario in possesso dello stesso identico attestato.

 

Tale livello infatti è il solo che consente di espletare questi servizi.

 

L’equipaggio di turno rimane in sede fino a quando non arriva la chiamata della Centrale del 118 che, attraverso il computer di bordo, indica la destinazione da raggiungere, il nominativo della persona da soccorrere, la gravità (utilizzando i colori dal bianco al rosso) della situazione che i soccorritori si troveranno ad affrontare.

 

Da oltre un anno negli interventi più difficili gli equipaggi sono supportati dalla presenza di un’ auto medica che giunge dall’ospedale di Borgo San Lorenzo con a bordo un medico ed un infermiere entrambi del servizio 118 .

 

Questa sicura presenza garantisce pienamente chi si espone a questo servizio ma soprattutto è di garanzia per coloro che lo ricevono.

 

Una volta terminato il servizio, l’ambulanza rientra in sede e rimane a disposizione per altri eventuali interventi.

 

 

La catena della sopravvivenza

 

Catena-della-sopravvivenza-OHCA-2015-1024x320

 

Per info telefonare al numero :  0 5 5    8 4   9 4   1 1 8 

   e-mail:  home@misericordia.net