Carissimi confratelli e carissime consorelle.

 

Come sapete entro il prossimo agosto (2019) anche la nostra Associazione di Misericordia dovrà completare tutti i cambiamenti necessari per adeguarsi alle richieste della nuova legge sul terzo settore.

 

Una delle variazioni richieste obbligatoriamente è riferita alla riscrittura, in chiave più pratica e moderna, del nostro STATUTO. A noi, per la verità, sembra ancora moderno ed efficace, ma la legge ci impone di scrivere alcune cose che non ci sono e quindi tanto vale rileggerlo tutto con attenzione. Molte cose resteranno così come sono già scritte (le più importanti) ma altre dovremo riscriverle o modificarle. Per questo sarà convocata un’Assemblea dei Soci straordinaria dove saremo chiamati ad approvare, davanti al Notaio, il nuovo Statuto.

 

Una revisione articolata e complessa è già iniziata; la sta svolgendo, a nome di tutti, una commissione che si ritrova ogni martedì pomeriggio per svolgere questo compito.

 

Ma il Magistrato della Confraternita ha voluto ampliare questa operazione ponendosi in ascolto di tutti i suggerimenti che potrebbero giungere da ciascun confratello o consorella. Così ciascuno di voi potrà inviare richieste di modifica o di revisione di una parte dello Statuto giustificandone la proposta. Questa operazione si potrà fare fino al prossimo Magistrato che sarà fatto VENERDI’ 29 MARZO 2019. Entro quella data chi lo desidera potrà richiedere la revisione o la riscrittura di una parte dello Statuto suggerendo anche come andrebbe riscritta. Sarà poi la Commissione a decidere.  Tutte le proposte (SARANNO ACCETTATE SOLO QUELLE IN FORMA SCRITTA), dovranno giungere al Cancelliere della Misericordia prof. Filippo Margheri ENTRO IL 29 MARZO 2019.

 

 

Vi ringrazio e Iddio ve ne renda merito.

 

Il Provveditore