“Ora, nel luogo dove era stato

 

crocifisso, vi era un giardino

e nel giardino un sepolcro nuovo,

nel quale nessuno era stato ancora

 

deposto.

 


Là dunque deposero Gesù,

a motivo della Preparazione

 

dei Giudei,

poiché quel sepolcro era vicino.”

 

 

 

(Gv.19,41-42)

 

 

Oggi è il giorno del silenzio, della meditazione, l’unico dell’anno da viversi senza Gesù Eucaristia.

Aumenta in noi, Signore, il desiderio di rivederti, di averti con noi, di saperti vivo e vicino a noi. Viviamo nella certezza che dopo un sabato c’è sempre una domenica di Resurrezione.

Il Provveditore.