Seleziona una pagina

rugby

 

 

Sono gli anni, terribili della guerra, che fanno venire a mente ad alcuni medici della zona e in particolare quelli dell’Ospedale di Luco Mugello, che è indispensabile avere persone disponibili a donare il sangue, e salvare, così facendo, la vita dei feriti e degli ammalati.

 

Nel 1941 su iniziativa del Direttore dell’ex ospedale di Luco del Mugello, Dott. Giuseppe Maria Ceri e del Presidente del Magistrato della Misericordia di Borgo San Lorenzo Dott. Guglielmo Sanguinetti e molti altri volontari, nasce la storia dei donatori di sangue Fratres.

 

Le prime donazioni vedono protagonisti alcuni volontari che distendendo il loro braccio davanti al medico si fanno prelevare, con una siringa, il loro sangue; è la stessa siringa che inietta quel benedetto liquido nel braccio dell’ammalato! Proprio così: siringa dopo siringa avviene il prelievo e, nello stesso momento, il sangue prelevato va al ricevente di turno.

 

Un modo “eroico” di donare, che esalta l’altruismo e il desiderio di fare “il bene” dell’altro. Oggi, ovviamente, non è più così e le donazioni avvengono nella totale attenzione di preservare la salute sia di chi dona sia che di chi riceve.

 

Nel 1954 viene riconosciuto ufficialmente il gruppo dalla Confederazione delle Misericordie con la seguente denominazione “Gruppo donatori di sangue Fratres delle Misericordie d’Italia”.

 

Prima uscita ufficiale a Genova nel 1965.

 

Nel 1966 acquisto della prima auto (Fiat 500) per il trasporto dei donatori da Borgo San Lorenzo all’ospedale di Luco del Mugello. Nello stesso anno 29 donatori vengono decorati in Palazzo Vecchio a Firenze. Nel 1967 al Consiglio Nazionale il gruppo è premiato con medaglia d’oro. Negli anni successivi sono state conferite da vari enti 5 medaglie d’oro di riconoscimento per le attività svolte.

 

Nel 1984 festeggiamenti per i 30 anni di attività del gruppo.

 

Nel 2004 grande festa per il 50° anniversario e conferimento della medaglia d’oro da parte della consociazione nazionale di gruppi donatori di sangue fratres delle misericordie d’Italia.

 

Il simbolo della goccia di sangue è stato realizzato da Paolo Parigi di Borgo San Lorenzo, ed è divenuto logo ufficiale del Gruppo Fratres nazionale.

 

Ancora nella mente di tanti la frase che, posta ai piedi del cuore con la goccia, recitava:

 

 

 

“Una goccia del tuo sangue

per un palpito del mio cuore”

 

 

fratres

 

 

Per info telefonare al numero :  0 5 5    8 4   9 4   1 1 8 

   e-mail:  home@misericordia.net